Rottamazione BIS: linee guida

Con l’art. 1 del Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2018, Dl 148/2017 è stata sancita una “Rottamazione Bis” per le cartelle di pagamento notificate dal 1° Gennaio al 30 Settembre 2017. Si tratta del naturale seguito del beneficio fiscale applicato per le cartelle notificate dal 1° Gennaio 2000 sino al 31 Dicembre 2016.

A questa nuova tornata di “rottamazione” potrà aderire anche chi non ha presentato domanda alla prima edizione. È infatti possibile richiedere entro il 15 Maggio 2018 l’applicazione del beneficio fiscale anche per le cartelle notificate a partire dall’anno 2000.

In case di rateizzazione, il numero massimo di rate è pari a 5, con le seguenti scadenze:

  • Luglio 2018
  • Settembre 2018
  • Ottobre 2018
  • Novembre 2018
  • Febbraio 2019

Coloro che hanno aderito alla prima edizione ma ne sono successivamente stati esclusi come conseguenza del mancato pagamento delle rate, possono rientrare nella nuova edizione di rottamazione se provvedono, entro il 30 Luglio 2018 al pagamento dell’importo condonato con i relativi interessi di mora.

Per tutti i soggetti che decidono di aderire alla “Rottamazione Bis”, la data di scadenza di presentazione delle richieste è fissata per il giorno 15 Maggio 2018.

La domanda può essere presentata:

  • Tramite PEC alla Direzione Regionale di Agenzia delle Entrate-Riscossione, allegando Modello DA-2017, debitamente compilato e unendo copia del documento di identità
  • Tramite gli Sportelli di Agenzia delle Entrate-Riscossione, utilizzando il Modello DA-2017 compilato e firmato.

I soggetti che hanno inviato richiesta di rottamazione di una o più cartelle di pagamento, riceveranno entro il giorno 30 Giugno 2018, da parte dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione, notifica di accettazione o di rigetto della richiesta.

In caso di accettazione il soggetto richiedente potrà provvedere al pagamento in un’unica soluzione o tramite la rateizzazione in un numero massimo di rate pari a cinque.

 

(fonte: web)

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *